McLaren 570S Stage1+

Vi presentiamo con questo articolo la nostra prima pubblicazione sul marchio McLaren con i dettagli dell’intervento svolto sulla 570S che vedete in foto.

Chi segue il mondo dell’auto avrà certamente sentito definire la 570S come “baby McLaren”, ma dopo aver lavorato alcuni giorni su questo straordinario modello abbiamo compreso quanto questo appellativo le stia stretto. 

Partiamo dal motore, si tratta di un V8 biturbo da 3.8 litri in grado di erogare 570cv di potenza e 600Nm di coppia motrice. Non bisogna confonderlo con un motore della 650S depotenziato perché in realtà il 30% dei componenti è stato sviluppato apposta per questa applicazione, il blocco M838TE già visto sulla gamma più alta di McLaren è quindi un motore dedicato alla 570 S/GT.

A conferma della natura racing del propulsore troviamo una lubrificazione a carter secco, albero motore piatto ed un sistema di cambiata con il taglio corrente alle candele come sulle vere auto da corsa chiamato Cylinder Cut.

Entrando più nello specifico del nostro intervento abbiamo posto come obiettivo il miglioramento del sound allo scarico ed un ulteriore upgrade alle performance del piccolo missile nero.

Il nostro kit Stage1+ permette di arrivare a 643cv e 713Nm di coppia motrice.

Per riuscirci abbiamo installato una coppia di downpipes con catalizzatori metallici dell’americana Soul Performance in combinazione con un nuovo software gestione motore sviluppato sul nostro banco prova.

I nuovi catalizzatori HJS a 200 celle sono il top attualmente in commercio, permettono di abbassare le temperature dei gas di scarico grazie al materiale metallico di cui sono costruiti oltre ad una maggiore permeabilità rispetto ai componenti stock.

Tutto questo si traduce in un maggior margine di incremento sulla pressione del turbo senza raggiungere temperature critiche per i componenti.

Per sfruttare appieno la modifica allo scarico abbiamo svolto una lunga sessione di acquisizione dati con l’auto completamente di serie, successivamente i test sono stati ripetuti per confrontare i dati dopo aver montato i downpipes.

A questo punto è toccato ai calibratori cucire su misura il software di controllo motore. In questa fase nessun valore è stato trascurato, abbiamo utilizzato un nuovo sistema che permette di valutare in tempo reale il comportamento dei parametri vitali del V8 comparando i dati acquisiti nelle varie sessioni di prova con diversi file beta test.

Il tecnico sviluppatore può quindi individuare velocemente e con maggiore precisione i punti da correggere, per poi costruire la versione migliore tra tutte le calibrazioni provate avendo sott’occhio simultaneamente tutti i dati necessari.

Qui di seguito una stampata di un log effettuato durante lo sviluppo che mette a confronto i valori stock con la messa a punto finale, il grafico mostra la pressione del turbo (in giallo, misurata in hpa), giri motore in verde e coppia calcolata dal motore in blu. 

Questa è una versione semplificata che permette di apprezzare il funzionamento del nuovo sistema, i dati più sensibili non verranno ovviamente pubblicati.

Il grafico della potenza e coppia evidenzia come il biturbo sia adatto per funzionare ad alti regimi, con una coppia che si esprime al massimo solo dopo i 4.000 giri/min. La risposta ai bassi regimi resta comunque pronta e facilmente gestibile.  

L’allungo è impressionante, da 6.000 giri/min fino al limitatore si viene proiettati in avanti con una progressione raramente replicabile su un’auto stradale. I 643cv ottenuti sembrano essere moti di più grazie anche al peso contenuto in 1.313Kg a secco.

Il suono generato dallo scarico con i nuovi catalizzatori ed i tubi di sezione maggiorata rende ancora più emozionante la spinta del motore, in questa configurazione l’auto è davvero entusiasmante e per quanto avesse già una buona base non c’è paragone rispetto alla meccanica stock.

Il nostro team lavora costantemente per assistere i clienti sul mantenimento della garanzia ufficiale. Il salvataggio del backup completo originale è compreso nel kit di elaborazione, consente di poter tornare allo stato di partenza in caso di necessità.

Per chi lo richiedesse su questo modello è possibile attivare una nostra garanzia sulle parti meccaniche “BIESSE Bergamo Warranty”. La garanzia copre i danni su eventuali guasti dovuti all’elaborazione e permette di ricevere l’assistenza sulla manutenzione del veicolo nel nostro centro.

La programmazione avviene senza apertura del coperchio della ECU (bench programming), i nostri tecnici possono connettersi alla centralina senza alcuna traccia di manomissione fisica della centralina. 

Per ricevere maggiori informazioni ed i preventivi per le lavorazioni è possibile contattarci scrivendo all’indirizzo info@biesseracingbergamo.com o chiamando il numero 035 0267556.

* Dati rilevati nel nostro centro prove Via I Maggio 18/20 Brusaporto 

** Elaborazione destinata all’utilizzo in pista/circuito privato. L’eliminazione OPF non permette di utilizzare il veicolo su strade aperte al traffico.

L’incremento della potenza massima del motore dei veicoli viene effettuato esclusivamente su richiesta per usi sportivi in spazi privati o circuito. Non è concesso utilizzare i file per circolare su strade aperte con veicoli che hanno subito manomissioni meccaniche o che non rientrano nei limiti di legge stabiliti negli art.78, 79 del codice della strada.
Biesse Racing Bergamo  s.r.l. declina qualsiasi responsabilità circa l’utilizzo dei veicoli sottoposti a lavorazione al di fuori dei limiti previsti dalle norme sopracitate e non sarà responsabile di eventuali limitazioni o cancellazione della garanzia ufficiale del costruttore.

Il dati di potenza e coppia dichiarati sono un’indicazione basata sui risultati ottenuti sul nostro banco prova in fase di sviluppo, ovvero con auto in condizioni meccaniche perfette, carburante premium e temperature dell’aria ottimali.I valori possono subire variazioni di +/- 5% sulla potenza complessiva in base alle condizioni di prova sull’auto del cliente (temperatura aria, qualità carburante utilizzato, stato meccanico della vettura).I nostri software vengono prodotti singolarmente sulla base delle richieste del cliente ed anche questo può influire sul valori di incremento effettivi. 
L’opzione test su banco prova comprende una serie di acquisizioni su uno dei nostri banchi a rulli. Le prove vengono effettuate prima e dopo l’intervento di modifica software gestione motore, in modo da poter comparare i risultati ottenuti con i valori originali. I test vengono sempre svolti con almeno 3 lanci sia con auto originale che successivamente alla modifica o fino a quando necessario per determinare correttamente la potenza. Anche un eventuale aggiustamento della calibrazione prevede una nuova sessione di test senza maggiorazioni sul prezzo concordato. Eventuali lanci su banco oltre i 3 previsti non comportano costi aggiuntivi e possono essere eseguiti a discrezione dei tecnici.In caso di installazione di stage avanzati è possibile richiedere che i test vengano svolti anche in fase intermedia per valutare il miglioramento legato ad upgrades meccanici, questa opzione comporta un aumento del preventivo da concordare in fase di prenotazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *